4.4.14 
 
le riforme.. in genere 
 
 
- Le Riforme!! 
- Quali riforme? 
- Ma .. come, quali riforme? Le Riforme!! ..le riforme in genere. 
 
  --------------------------  
 
te lo spiego io 
 
diventano abusivi addirittura palazzi e alberghi perché ce ne sono a milioni  
di quelli che si fanno un piccolo box auto..molto ben nascosto 
 
non c'è crescita perché c'è troppa trippa per qualcuno 
 
-------------------------------------------------------- 
 
parlamento "pienamente valido".. fino alla sentenza della consulta 
circa la sua illegittimità, per l'appunto 
da allora in poi abusivo ogni giorno in più che resta in carica e mette mano e manomette la costituzione 
 
 
se abolirlo o come cambiarlo, il Senato, come tutto il resto, è il popolo a deciderlo,  
non un pincopallino qualsiasi, o un renzi addirittura 
 
 
introdurre il vincolo di mandato vuol dire impedire alla delega di convertirsi in arbitrio, abuso e privilegio 
------------------------------------------------- 
 
 
Renzi..chi? 
Quello il cui primo atto politico, a solenne consacrazione di tutta la sua mission, è stato quello di dare la mano e una grossa mano 
a uno con cui è pappa e ciccia e che una sentenza definitiva ha giudicato colpevole di "connaturali" attività criminali? 
   
ma quella ragazzetta, lì, la boschi, a che titolo parla? 
perché c'ha un bel nasino a punta? 
 
come livello intellettuale gruber e grillo, siamo lì.. 
renzi invece è un caso a sé, un fuori gara, insuperabile 
 
 
15.4.14  
 
il delinquente ..costituzionale  
 
 
 
 
dovete scrivere e "berlusconi è un ladro"  
 
scrivetelo .. su!  
datece sto schiaffo morale  
-------------------------------------------------------------------------  
 
E' nei  poteri e prerogative del Pres. della R. ricevere il pregiudicato, delinquente di natura, decaduto e interdetto, in udienza ufficiale, al Quirinale e adoperarsi per la sua piena agibilità politica?  
 
 
 
"È bene ed è importante per il bene del Paese che i leader continuino a parlarsi”  
Delrio  
.........................................................................................  
Nel calendario degli incontri del premier sono previsti benefici colloqui con tutti gli altri leader, Riina, Provenzano, Mesina Denaro, Cosentino, Sandokan...  
Che saranno ricevuti poi al Quirinale, presumo.  
Tutto regolare. Sulle regole del gioco si tratta con gli avversari.  
 
 
--------------------------  
 
Proprio mi supplica in ginocchio il PD.  
" Non votarmi, non votarmi!..non mi votare"  
Stai sereno PD! non c'è questo pericolo.  
Il voto al PD è più lontano da me,  
che le unghie dai miei occhi.  
 
 
-------------------------------------------  
 
 
     
 
 25.4.14  
crolla e uccide  la croce di Wojtila 
 
 Brescia, crolla croce dedicata a Papa Wojtyla: muore 21enne  
 
  no..è che ci sta anche quell'altro episodio, già oggetto di rimozione collettiva, delle due colombe liberate in volo da papa Francesco  
e immediatamente assalite da un gabbiano(!) una e da un corvo(...) l'altra  
 
  ora questo, agghiacciante  
  ne dovessero accadere ancora mi sa che sarà inevitabile dare avvio ad una pubblica riflessione  
 
    come si suol dire, un cane che morde un uomo non fa notizia, ma il contrario sì  
e qui si tratta di un bell'anzicheno di contrari, un accidente di.. incidenti  
 
  quelle erano le colombe dello spirito santo..diavolo!  
  l'uccellaccio del malaugurio, si sa,  
  ma i bianchi gabbiani, cavolo, da quando in qua sono diventati feroci predatori?  
  non bastava la conversione dall'alto dei cieli e dall'azzurro del mare alle disacriche?  
 
  l'ammetto sì, sono turbato  
  non vorrei che alla fine stesse vincendo per davvero il Male,  
  altro che  Liberazione e Resurrezione   
 
--------------------------------------------------------------------------------------  
     
  la capisco sa?...  
  e meno male, mi dico, che io questi problemi non ce l'ho...  
     
 
  anche i Polito non scherzano..  
        
    
    e perché dovrebbero se al governo ci stai tu?  
      
 
 
     
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------  
     -  
 
     
      
 
   econo-mia 
<<Euro, attenti ai luoghi comuni<<  
--------------------------------------------------------------------------------------  
 
mi pare che se anche l'export è in aumento invece di ristagnare, ciò non contraddica la tesi che il quoziente ripresina sia dovuto all'anoressia del denominatore  
 
e in ogni caso, le dirò, non provo tutta sta felicità al pensiero che i vini buoni che produciamo in questo paese, il vino vero, se li bevono tutti all'estero, alla mia salute  
   
   
___________________________________________-  
   
 
  eh su!..eddai!..e mettiamola sta patrimoniale feroce!  
 
----------------------------------------  
         mah..se la vedano un po' loro..  
  non pretenderanno mica che col debito privato che già mi ritrovo,  
ci mettano anche il debito pubblico sul mio conto corrente!  
 
  ma la svalutazione deve essere alta!  
  più lo è e meglio è!  
  e il debito pubblico, al creditore interno lo paghiamo con la moneta svalutata  
  per quello estero..tratteremo  
  idem per il debito, ehm.. privato, naturalmente    
    
Io,se celi avessi,  li lascerei  in banca. 
  Se si rivaluta la lira si rivalutano anche loro.  
Lei li imboschi dove crede.  
  Ma per spenderli in Italia deve convertirli in lire.  
  Punto.  
Quinsi se li aveva lasciati in banca che ...cambiava? scusi  
 
 
--------------------------------------------------------------------------------------------  
.  
 
 
  "Europa, stai serena!"  
..............................  
 
  Insomma se li compra i voti.  
  Tale e quale quell'altro.  
  Il delinquente incallito insolente recidivo.  
 
 
       
aver toccato l'appestato l'errore di Renzi?  
ma quale errore, si chiama 'colpa'  
   
  alias, porkeria  
  anche reato!..  
  sono due i frodatori  
 
 
27.4.14 
       
reato elettorale di B &C  
      
 
 
 L'agibilità politica consentita a berlusconi è un reato. 
.......................................................... 
 
Berlusconi non fa campagna elettorale. Delinque. 
Com'è suo uso e natura. 
E associati con lui, a delinquere, 
son quelli che glielo permettono. 
 
------------------------ 
 
Il 28 stabilisce che 
"L'interdizione .. dai pubblici uffici, priva il condannato...del diritto di elettorato o di eleggibilità in qualsiasi comizio elettorale, e di ogni altro diritto politico 
. della capacità di assumere o di acquistare qualsiasi diritto, ufficio, servizio, qualità, grado, titolo,dignità, decorazione e insegna onorifica.." 
 
"Ogni" diritto politico, tutti i diritti politici. 
Non mi pare ci siano problemi di esegesi, illustrissimo professore. 
E segnatamente si perde il diritto politico fondamentale, generale, di cui all'a.49 Cost. e di cui godono tutti i liberi cittadini "di associarsi liberamente in partiti per concorrere con metodo democratico a determinare la politica nazionale". 
 
Quindi sostenere il diritto alla piena agibilità politica dell'interdetto, per giunta in stato di detenzione, e concorrere con lui all'esercizio della stessa, è, questo stesso, istigazione a delinquere, apologia di reato e reato. 
Chi è complice del delinquente è egli stesso delinquente, tanto più tale quanto più si sale. 
E le sembra che l'Interdetto non concorra? 
 
 
E' il diritto politico fondamentale. 
Ne godono tutti i cittadini, a meno che e tranne quelli che lo abbianp perduto, ad esempio in seguito a condanna accessoria di interdizione dai pubblici uffici, come ogni altro diritto politico. 
Come è il caso di tale Berlusconi Silvio, pregiudicato, condannato, plurimputato, omnindagato, delinquente 'naturale' abituale, recidivo e prescritto incallito. 
 
Il quale non ha più nemmeno il diritto di iscrizione al 'suo' partito, come a qualsiasi partito. 
Altro che garantire piena libertà e agibilità politica.. al detenuto(!) e accreditarne la legittimità di guidare la campagna elettorale come capo di Forza Italia e della Coalizione, oltre ad averlo riconosciuto partner principale per le riforme costituzionali e la scelta del sistema elettorale! 
Il signor  Berlusconi è un criminale. 
Svolgere attività politico-elettorale, da parte sua, è violazione della legge, non è altro che commettere un ulteriore reato.. casomai se ne sentisse il bisogno. 
E da parte di coloro, che, in ambito istituzionale, glielo consentono, concorrono e collaborano a tal fine..pure! 
Tutti, più o meno. In concorso fra loro. 
Sub oculis nostris. Tutti insieme, spudoratamente. 
 
 
Al vento, pletorica, ridondante, sarebbe la querela.. di parte,  alle autorità. 
 
La notitia criminis vien data ogni giorno in flagranza di reato e in diretta tv, a reti unificate. 
 
E vige l'obbligatorietà dell'azione penale. 
 
 
Promemoria 
 
 
     nella sentenza di condanna di dell'utri c'è scritto che lui intratteneva pluridecennali rapporti organici con la mafia come tramite, per conto, incarico e interesse di silvio berlusconi 
       e sempre in tal veste, il fondatore di forza italia, quando lo stalliere mangano venne sollevato dall'incarico, 'trattò' direttamente coi nuovi capi di cosa nostra il nuovo patto stato-antistato 
------------------------------------------------------------------------- 
 
Ha ragione quel mascalzone di Crozza. 
E' "inarrestabile". 
....................................... 
 
 
 
(vicenda fassino, abbiamo una banca
 
come al solito 
colpevole, ma prescritto 
senza conseguenze penali di sorta 
e ora potrà andare in giro 
liberamente 
a dire che la sentenza di condanna 
era una carognata dei giudici 
e che finalmente è stata fatta giustizia 
 
innocente e perseguitato! 
 
 
......................................................................... 
28.4.14  
elegantone pubblico e porcaccione privat 
 
 
  Se il capo del governo del mio paese è un ipocrita disonesto, elegantone pubblico e porcaccione privato, non è una faccenda intima, è cosa pubblica.  
  Il favoreggiamento della prostituzione o, nella fattispecie, di un ben organizzato e collaudato "sistema prostitutivo" e la fruizione di rapporti sessuali di prostituzione con una minore sono cosa penale, alias, reati.  
  Il secondo punibile con la reclusione da uno a sei anni.  
  E queste, nella fattispecie, sono marachelle a petto dell'intero pluridecennale delinquere oggetto delle copiose imputazioni del pregiudicato, detenuto ..a piede libero, dalle quali, con fervida attesa, non ostante tutto, auspichiamo, ulteriori adeguati e sostanziosi esiti processuali.  
 
E dunque "se ci sono reati"? Ci sono 'solo' reati!  
------------------------------------------------------------------------------  
 
       
La Corte Costituzionale è di sinistra e gli ha impedito di fare le riforme? Bene.  
 
  Ora ci aspettiamo che la concessione dell'affidamento ai serivizi sociali,, subordinata alla condizione di astenersi da accuse, calunnie e insulti contro la magistratura,  
da allora già violata in questa ed altre occasioni, sia immediatamente annullata e che il pregiudicato sia posto agli arresti domiciliari o, preferibilmente, in carcere, suo unico e vero luogo di ... elezione.  
 
  Altrimenti non ci resta che pensare che certa magistratura, se pur per le ragioni contrarie del perseguitato a piede libero, il disprezzo dovuto ai pavidi, proni e quaquaraquà se lo meriti tutto.  
 
 
-------------------  
 
 
a mio avviso quelli da lei citati,vespa, d'urso, e le legioni di simili, delinquono  
  e non per esagerazione retorica, tecnicamente e litteraliter  
  la facessimo mai la Liberazione, più che commemorarla,  
  io li processerei  
 
 
il Libano 'acconsente' a rifiutarci dell'utri  
( Scllani) 
 
  Solo che il ..sospetto lo sospingerei un po' più avanti. e sarei più esplicito.  
  Il mio è che le richieste pretestuose e arroganti e le infatuazioni per i cavilli, non siano del governo libeanese,  
ma di quello italiano, per conto e su richiesta del quale, quello le tira fuori.  
 
  Ed è proprio così che salda il debito di gratitudine per l'onere del nostro contingente. 
 
 
 
 
28.4.14 
 
PARI  
28.4.14 
 
 
bah..non te l'avrei dato lo stesso, ma non temere grillo, stai sereno 
specie dopo l'appello di piombino, 
non ti appesterò col mio voto rosso 
tanto che vuoi che sia il voto di tutti quelli della diaspora della sinistra, 
che hanno votato Di Pietro, o Ingroia. 
o la pattuglia di desperados che voterà Tsipras.. 
andremo a infoltire le schiere del primo partito italiano, 
in inesorabile crescita, 
oltre il 40 per cento del consenso elettorale, 
il PARI, Partito dell'Astensione Rivoluzionario Italiano, 
del voto bianco e nullo, 
quello dei cittadini clandestini, muti, in catene 
l'esercito di zomby, fantasmi, desaparecidi, 
la Moltitudine dei Numbers 
 
auguri per la vittoria, naturalmente! 
non ostante l'astio ideologico di cui tracimi, 
la bile anticomunista viscerale in cui sei elettivamente affine 
ai tuoi competitor, e pure più 
 
non c'è da dirlo e non c'è partita, visti i concorrenti 
oddio, non si sa mai, 
ma peggio non ci può essere né sarai 
 
ma la partita, quella vera, caro Grillo, 
è con noi che la giocherai, noi del PARI, 
i Cittadini sovrani, pari pari. 
 
........................... 
 
 
 
pss..resti fra noi.. 
lo dicevo più per provocazione contro il Grillo, di cui mi puzza che per chiamar peste certo PD debba aggiungerci rossa, con l'aggettivo più pesante del sostantivo 
se pur non è da sottovalutare la valenza dell'astensione, come segnale non solo contro la casta ma anche contro il partito unico, pro pluralismo PARItario..a buon intenditor 
 
qualcuno a sinistra comunque significa Tsipras, non mi pare ci sia altro 
farò così alla fine, però sapessi che malinconia l'idea che sarò un'altra volta sotto la soglia, fuori dalla porta, e non rappresentato 
voto a perdere 
 
------------------------------------------------ 
 
 
 
"al comunismo a cui non crede più nessuno" 
 
.....tranne quelli fermamente anticomunisti. Quasi tutti. 
 
---------------------------------------------------------------------------------- 
 
 
per una volta che il Grillo ha rivendicato a sé con orgoglio il sentimento 'autentico' della demo crazia, (dichiarandosi non democratico e per un "sobria dittatura" al muso a muso con Renzi))..tutti a dargli dell'aspirante dittatore...democraticamente 
 
quello che allibisce è come il 'partito preso' possa oscurare, all'unisono, anche una decodifica evidente 
come lo era che respingere al mittente l'intesa democratica intesa alla renzi, dichiararsi non democratico-in quel modo lì,in quel contesto lì, significava proclamarsi tale, nel senso vero 
come l'altra cagnara al grido dagli all'antisemita per la parafrasi letteraria e la metafora della P2 come i nazisti 
ma se l'occasione è strumentale alla polemica o alla sana autoreferenza.. 
come se di motivi veri per dar l'assalto a grillo non ce ne fossero a iosa 
 
 
 
................................ 
 
 
insomma, siamo allo stato terminale, trangugiamo sta pozione (grillo) e non se ne parli più, dicono 
non han torto, dico io 
ma per me, non me ne faccio una ragione 
comunque, anche volendo, non sta bene presentarsi dove si sa di non essere graditi,  
ma che problema c'è, noi convergeremo sempre parallelamente, no? 
 
è l'intentio, la 'bona' fides, che fa convergere le parallele, è tutta qui la Morale..della favola 
 
 
 
 
       
 
29.4.14   
        
 la Lorenzin  
 
La Lorenzin, il nasino allinsù più presuntuoso, ambizioso e insulso della seconda e terza repubblica, nel bel mezzo del melenso faccino rotondo con l'eterno radioso sorrisino killer, che ha costruito tutta la sua sfolgorante, stupefacente carriera, esibendosi per anni e anni nelle bettole tv nel suo unico numero di repertorio, la difesa strenua, zotica, stridula isterica ringhiosa feroce dell'onorabilità privata ed istituzionale e la laude sontuosa e untuosa di un noto Pregiudicato, di spiccata "natura" delinquenziale, omnimputato, condannato per frode allo Stato da uomo di Stato, interdetto, decaduto, disarcionato per indegnità, e allo stato simbolicamente detenuto, e che ha realizzato il colpo grosso e losco finale, mollando l'osso proprio nel momento in cui quello veniva anche formalmente proclamato tale nelle aule dei tribunali, è talmente stravolta, incredula per prima lei stessa, e figurati noi, sconvolta, ubriaca di sguaiata felicità, dal fatto di ritrovarsi con ciò stesso, ministro, con quella ..mossa, che è del tutto ovvio che non trovi "normale" che si ricorra a rimedi artificiali, per tirarsi su.  
Lei da allora è in estasi, in botta permanente. Strafatta naturale.  
Ed è a rischio costante di coma da overdose al solo pensiero, il pensiero unico e fisso,  
"Io sono Ministro".  
 
Maddechèeee?!  
Oooh, non lo so.. e non importa!