4.10.13 
 
 
una giornata storica, trionfale 
 
.. perché hanno tenuto in piedi questa vergogna di governo, il governo della vergogna. 
 
...................................................... 
 
come terzo incomodo decido la tediosissima, oziosissima querelle( silvio amico vostro, no vostro, tra PD e 5S) asserendo che tra i due litiganti è amico di entrambi il terzo che gode 
 
 
---------------------------------------- 
 
Ma dunque, secondo la versione ufficiale dei fatti, negli sghignazzi e segni di vittoria e pacche sulle spalle tra premier e vicepremier, oltre lo strappo tra il figlioccio e il padrino, si sarebbe consumato anche quello tra il nipote e lo zio? 
Non si parlano più? 
ahahahahah! 
ma dai!..si parlano, si parlano.. 
raccontatene un'altra 
------------------------------------------------------ 
 
rivoluzionario non vuol dire nemmeno cristallizzarsi in un olimpo o limbo, incontaminato, di purezza e perfezione 
quanto a me volevo dire che diciamo la stessa cosa 
qui e ora rivoluzione è costruire democrazia, qui da noi l'ordine sociale e la legalità sono rivoluzionari 
ma per farlo bisogna sporcarsi le mani col meccanismo, per farlo funzionare per quel che serve e come si conviene 
non star lì a contemplarsi l'ombelico 
 
------------------------------------------------------ 
 
A votare ci andavo, un parlamento c'era, ma i governi si formavano e cadevano come se io non votassi e neanche ci fossi. 
Come era nella Libia di Gheddafi, non formalmente, ma nella sostanza. 
E com'è oggi. Metta pure al presente. 
--------------------------------------------------------------------------- 
 
 
 
 
"Tutti sanno come ho vissuto tutti questi anni.." Pannell
............................................................................. 
Come no!  
 
 
8,33 milioni di euro per la convenzione con lo Stato per la trasmissione delle sedute del Parlamento, e 4 milioni 431 000 euro dai fondi per l'editoria in quanto organo della Lista Marco Pannella. 
Nell'agosto 2008 Radio Radicale è stata l'unica emittente esclusa dal ridimensionamento dei fondi pubblici per l'editoria in quanto impresa radiofonica privata che ha svolto attività di interesse generale ai sensi della legge 7 agosto 1990, n. 230
 
 
 
9.10.13 
 
santa scala mobile 
 
ma siccome l'economia, come scienza, è come il tessuto dei testicoli, si potrebbe dire che era l'aumento dei prezzi che alimentava la scala mobile 
, tesi in base alla quale era l'aumento dei prezzi che si sarebbe dovuto abolire, non la civilissima e sacrosanta scala mobile, se si voleva fermare l'inflazione  
che non era neanche il male assoluto, con la scal mobile, poiché riduceva profitti e potre delle rendite parassitarie e della finanza speculativa, senza intaccare il potere d'acquisto dei salari 
 
 
vedi? tu, con tutto te stesso, dai ragione a Bagnai 
chi controlla il presente controlla il passato 
 
a sparare è sempre il padrone  
e gli operai lo sanno  
il terrorismo è tutto e sempre nero  
per questo lo osteggiarono sempre  
(pure troppo, per i miei gusti, allora) 
 
si può star sempre meglio, ma la 'cittadinanza' stava abbastanza bene, diciamo 
rispetto a oggi, una pacchia! 
per questo Lor Signori hanno impugnato le armi 
la data di morte del bel paese è il 1978, quella dell'esecuzione di Moro 
  
se il popolo non fa la rivoluzione con la pancia piena 
..figurarsi se ha la pancia vuota.. 
o dici che fra poco scoppia?.. 
a me non pare.. 
 
 
 
9.10.13 
 
facce sta grazia, napolita' 
 
 
Grazia, ricorsi, appelli, eccezioni, ritardi, indulti, insulti, incontri, governi, comprensioni, rassicurazioni, euromoniti, ogni sorta di sortita violante, tutto quel che si può fare si fa.  
Comunque a disposizione! 
Basta che quello dica e il Nostro fa. 
La grazia non era gradita. 
Lo grazierà con l'amnistia. 
Non ne stiamo qui a parla'? 
E già codesta vi par una gabatella? 
E dunque non fa? 
Non si dà da fa'? 
D'altro canto che pò fa'? 
E non fa altro infatti. 
Bazzica il compare di referenda del compare  
e intanto istruisce la cancellieri, 
ministro ad hoc. 
Vi devo fare un disegnino per farvelo vedere 
che sta andando a parare dove deve per forza andare 
parando tutto pur di parare il botto? 
 
 
------------------------------------------------------------- 
"Togliendo dal carcere i detenuti per leggi liberticide dimezzeremmo la popolazione carceraria, senza contare i 20-25.000 in attesa di giudizio".. 
quindi l'amnistia non c'entra un prospero. 
Il detenuto è 'uomo' quando serve. 
Tipo per l'amnistia, che serve solo al Delinquente ed ai suoi soci, fuori. 
 
.................................... 
 
Però debbo dire che quello che ho apprezzato davvero è il repentino motu proprio dell'occupante il Quirinale di far togliere il titolo onorifico pubblico di Cavaliere, al "delinquente naturale". 
Quante volte s'è detto che non solo la Giustizia, ma anche la politica e le istituzioni devono far la loro parte, per l'igiene pubblica. 
Dal supremo garante garanzia suprema. 
 
................................................ 
 
eh, già.. 
poiché conviene ricordare che Berlusconi è un grande simbolo, ma sempre un simbolo 
ma di concreto in partita ci sono tutta questa massa di delinquenti uniti nelle grandi intese 
nel senso che se la intendono alla grande 
 
.................................... 
 
Un calcio alla bocca dello stomaco è meglio della Turco. 
La Turco mi sta simpatica come il cancro.. 
 
 
 
10.10.13 
 
 
Sacri confini.Reato violarli. 
 
Andare in giro in patria propria senza documenti è reato. 
E entrare o restare clandestinamente in un altro paese no? 
Vado dove mi pare con un visto turistico di 15 giorni e ci resto quanti anni mi pare e nessuno mi dice niente? 
Poi lo si può considerare e trattare come più o meno lieve o grave ma la fattispecie è di reato. 
Si può non procedere o non ravvisarlo in casi eccezionali o di forza maggiore. 
Altra cosa è il rifugiato politico o il profugo. 
Ma se citeniamo a casa nostra per piciina che lei sia le porte aperte non le possiamo lasciare. 
O è già pronto il Governo Mondiale? 
::::::::::::::::::::::::::::::::: 
 
I voti servono se si vuole costruirlo quel mondo 'perché no?'( kennedy, un mondo nuovo) 
E chi ha detto che devono essere per forza voti di pancia, e non di intelligenza, delle cose, altra, meno alta ma più da presso, dall'altrui percepito? 
Si entra e si va a vivere in un altro paese secondo le modalità e regole prescritte.Perché no? 
Dunque chi le trasgredisce commette reato: di clandestinità. 
Che c'entra questo con la sciagura, la tragedia umanitaria? Il principio e la norma restano. 
Non li annulla la circostanza concomitante che chi li ha violati  ha vissuto una tragedia immensa. 
Piuttosto vellicare strumentalmente bassi sensi mi pare stabilirlo questo collegamento. 
Se poi si ha a che fare con profughi, perseguitati e rifugiati politici, scampati o minacciati da disastri naturali e simili, costretti da cause di forza maggiore, soggetti e circostanze non integrano la fattispecie di reato né il doversi procedere. 
Dunque dov'è il problema? 
Il fatto che il reato di furto siano in gran parte i morti di fame a commetterlo e i soli a pagarlo non comporta mica che lo si debba abolire. 
Si potranno concedere corpose attenuanti o assolvere pienamente per non aver commesso il fatto ma esercitato il diritto alla vita, ma il furto, reato resta e deve restare, 
 
 
 
---------------------------------------- 
 
introdurre vincolo o meglio ancora abolire il mandato, andare direttamente 
 
Così è ( no vincolo di mandato) finché siamo in una democrazia rappresentativa dove la sovranità si delega, si cede, non in quella diretta dove si esercita in prima persona, si tiene stretta. 
Non è detto che la nostra splendida costituzione non lo diventi ancor di più in via evolutiva. 
Nelle more osservo che gli svicoli dello svincolo non giovano alla Santissima Stabilità. 
 
Il vincolo, politico se non burocratico, ci vuole affinché il mandato, la delega, non si converta ineludibilmente in separatezza, insindacabilità, arbitrio e privilegio. 
In una parola, in quel che è, esproprio di sovranità. 
Certo che il rappresentante deve votare sempre secondo coscienza, e secondo eventuali sue obiezioni a difformi orientamenti del gruppo, ma in tal caso dovrà trarne le conseguenze e rimettere il mandato al partito e agli elettori. 
Ma per dare un taglio alla querelle la cosa migliore, ribadisco, sarebbe abolire piuttosto il mandato, così non ci sarà bisogno di legarlo ad alcun vincolo. 
 
 
 
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 
 
13.10.13 
 
uno vale Uno 
 
 
L’aspetto ridicolo e spaventoso della situazione è che nel suo non-statuto il potere è attribuito al popolo, a tutti gli uno, ma a decidere sono i soli due Uno.  
 
 
16.10.13 
 
io sto con brunetta  e grllo vs fazio 
 
 
5 milioni in 3 anni 
Non devono esistere proprio questi compensi assurdi. 
Io non li voglio pagare proprio questi stipendi immondi ai fazio, floris, crozza, bonolis, celentano.. etc etc 
È la tv che fa il presentatore non viceversa. 
Lo può fare chiunque 
Io a condurre i programmi ci metterei un precario, a 2 mila euro al mese, uno al mese o anche uno a puntata, così c'è il gusto della novità, s'abbatte il canone e stai sicuro che ci scappa la star..a furor di popolo. 
.............................. 
 
Ogni mestiere si impara facendolo.  
E tutti possono fare tutto. 
Siamo tutti figli di San Gennaro. 
Il resto è fiction. 
................................... 
 
Celentano "li vale anche di più", guadagna da Dio ai concerti? 
Bene.  
E se va nella tv pubblica, di stato, nella mia tv, si senta già appagato dell'onore, del rimborso spese e di un piccolo cachet. 
....................................................... 
 
"Fazio porta soldi alla Rai" 
Questa è stupenda!..mica la Rai a Fazio!! 
Lo vedete che è come dico io? Siete più bravi voi. 
Crozza una battuta così se la sogna. 
 
.................................... 
 
lo vede che vede capovolto? 
ma se sono tutti politici di professione, se ci sono solo mestieranti della politica, specialisti, esperti espertoni!..altroché! 
infatti stiamo una pacchia, non vede? 
 
 
 
 
Sanatoria di due MLD ai videopoker 
 
Perché anche il Fatto gli mette la sordina a una sconcezza come questa? 
La voglio in prima pagina e ci voglio su una campagna di stampa forsennata. 
Perché guardate che la notizia, non ostante sia enorme, o proprio per questo, non gli è mica ancora arrivata al popolo sovrano. 
Facciamoglielo sapere, che mentre ci fanno giocare tutti al toto tasse e alla roulette russa, mentre ci stanno succhiando il sangue per aver un miliardo e mezzo che gli manca, 
questi hanno regalato due miliardi ai loro associati mafiosi biscazzieri. 
Trasversalmente. Tutti con le fiches in mano, da destra a manca. 
Facciamo il punto e laceriamo silenzio ed omertà. 
Su questi e gli altri 90 MLD che gli avrebbero già regalato prima. 
 
...................... 
 
Già fatto. 
Hanno dato incentivi al settore per le benemerenze nella crescita del PIL. 
Va tenuto presente che la macchinetta da una parte è videopoker e dall'altra bancomat per la politica. 
Facciamola circolare la notizia, nuda, cruda e spudorata. 
 
--------------------------------------------------------------------------- 
 
 
(Epifani - riduzione cuneo fiscale, 10 euro mese ai lavoratori -) 
 
per adesso è uno sputo in faccia " ma si spuò sempre migliorare" 
 
 
 
16.10.13 
 
reato d'opinione 
 
 
 
 
Che ha fatto quest'uomo? 
Ha obbedito a un ordine infame. 
Non ha avuto il coraggio di opporre obiezione di coscienza, di morire lui, pur di non eseguirlo e non uccidere. 
Colpa grave, certo. 
 
 
Obbedire alla coscienza un dovere del soldato 
l'unico! dovere, anche dell'uomo 
 
Ma è lui l'unico? 
Non è la norma? 
Perché diventa il male assoluto? 
Non è il male quotidiano, ordinario? 
 
 
io dicevo solo che il relativo peccato è relativo,  
a me in primis, e tanto basta, 
ma non solo a me, mi pare 
 
Costui ha detto come la pensa. 
Ha commesso reato d'opinione! 
IL Parlamento sovrano lo ha appena restaurato. 
Autodafé! Ha bestemmiato! 
Sia tratto in catene. 
Sia esposto al pubblico ludibrio. 
Sia torturato! 
E sempre viva Galilei! naturalmente. 
A posteriori..s'intende. 
Regolarmente. 
 
---------------------------------------------------- 
 
 
 
Affermazionismo 
 
 
Il pensiero 'razionale'..forse, .ricusa interpretazione soggettiva realtà 
Quello ragionevole no, non la ricusa. 
Anzi, sa di non disporne di nessun altra, 
lo sa ..di non sapere 
E se ne fa una ragione. 
 
....................................................................... 
 
"esiste un'infinità di documenti .. che non lasciano alcun spazio ad ogni ragionevole dubbio" 
 
eh, ma se il problema è la soluzione, se mi apre il dibattito con la conclusione, lassamo perde, va' 
 
esigenza sacrosanta  il legittimo doveroso infinito approfondimento, accertamento, delle verità accettate, 
il Pensiero stesso 
si chiama dibattito. 
.forse un po' meno legittimo e nient'affatto legale è che su un'opinione, per quanto, opinabilmente, balzana o malsana, 
su una questione o una tesi storiografica, specie se controcorrente, altri esprima una sentenza penale, nei tribunali 
 
 
"serve mica Treccani..mica perché non astronauta penso che lo  sbarco sulla  lunasia una  sòla." 
 
..e viceversa però 
io personalmente, che non sia astronauta, qualche dubbio ce l'ho..ergo sum!! 
 
--------------------------------------------- 
 
 
 
Guardi che è proprio questo il cuore della questione e la questione che mi sta a cuore. 
Non è questa l'aria che tira. 
A quanto pare non sono affatto"liberissimo di ritenerle arbitrarie" le testimonianze, anzi diventa vietatissimo.  
Sono 'libero' di 'ri-tenerle' per me, in imo corde, dubbie, o carenti, o vacanti o alcune sì altre no, o in parte sì in parte no. Non di professarle pubblicamente. 
Sarebbe 'sconveniente' ne facessi parola con qualcuno. 
 
 
 
---------------------------------------------------- 
18.10 13 
 
Quindi  il  ben pensante, all'intellettuale falso e  scomodo, poiché 'di fatto' le sue opinioni anche se valide o in buona fede, e inintenzionalmente, possono portare acqua al mulino di qualche cattivo mugnaio, meglio non dargli retta, 
si limita a dire, bontà sua. 
Sottintende anche se si lagnasse di esser stato messo in galera. 
Che fior di opinione, eh? davvero..libera! 
L'intellettuale vero, e davvero comodo, che non sa, né ne vuol sapere, allora che fa? 
Attribuisce al 'nemico pubblico' le tesi che pare a lui, le più insulse e citrulle, le sue insomma, e poi le confuta 
Insieme all'aria fritta. 
Ma infatti! 
Non è evidente che è il sole che gira intorno alla terra? 
Bisogna esser ciechi o biechi per negarlo. 
Più comodo di così... 
 
 
--------------------------------------------------- 
 
 
19.10.13 
 
Vorrei precisare altresì che anche quelle tutelate e custodite dalla Santa Inquisizione erano Verità, allora. Storiche, appunto, ovvero, soggette a diventar panzane nel volgere del tempo. 
........ 
E se sono irriferibili certe tesi  la domanda sorge spontanea. 
Di che discutiamo? 
Carcerateci tutti che facciamo prima, no? 
 
 
 
22.10.13 
 
Nulla è consegnato alla storia una volta per sempre. 
La Storia è Ermeneutica. 
È la vicenda umana. 
Transumanza e ruminaggio continui. 
Nulla è consegnato all'archivio. 
Nulla è morto e sepolto. 
Il ricordo è adesso.  
Il passato è congettura del presente. 
La Rivoluzione Francese è in corso. 
E chi può saperlo come andrà a finire. 
 
 
24.10.13 
 
speranza casini  
 
ho letto tutti i commenti di questa schermata 
non ve n'è uno che sia, non dico favorevole, ma benevolo 
se si trattava di scilipoti o brunetta magari qualcuno lo trovavi 
con casini no! manco per sbaglio 
 
e non sbagliano! 
 
si vede che c'è ancora una speranza per questo paese 
 
 
 
25.10.13 
 
impiccement 
 
Tutta l'attività ..istituzionale del Capo della Stato, in questi ultimi tempi in forme parossistiche, è consistita tutta e solo nell'esternare con dichiarazioni, scritti ed atti, tutta la sua comprensione, il suo I Care, nei riguardi del Pregiudicato Interdetto, un uomo da galera. 
Nel testimoniare che si sta adoperando al massimo per fare tutto quel che è nelle sue possibilità  e anche quello che non lo è, tutto il suo rammarico per non poter fare di più. 
Proprio come con Mancino, come riferiva D'Ambrosio. 
Meticoloso nelle puntualizzazioni della sua buona volontà e migliori intenzioni, nelle discolpazioni e giustificazioni, prodigo di rassicurazioni, di parole di conforto, sul carcere come eventualità esclusa, per il non disarcionato cavaliere, istruzioni, consigli sulla riduzione del danno della condanna, di cui, ahinoi "va preso atto", come dell'impossibilità motu proprio manifestata di non poter motu proprio concedere la grazia, ma insieme alla piena disponibilità ad esaminarne con attenzione la richiesta, se avanzata, mica di rispedirla al mittente. 
L'interessamento per le carceri, che le legioni di aspersori d'incenso dicono di data non sospetta, è, per l'appunto, smaccatamente sospetto, come la soluzione proposta, la via maestra dell'amnistia e dell'indulto. 
Col riconoscimento solenne che vent'anni di processi la/le condanna/e son da ascrivere alla guerra tra politica e magistratura e al disegno persecutorio, non alla 'naturale propensione a delinquere' del recidivo incallito in tutto il repertorio del codice penale, e che ciò comporti una saggia  riforma della giustizia e già che ci siamo anche della Costituzione. 
Un segno del livello di lerciume raggiunto in questo paese è anche questo, che si debbano argomentare e documentare, come fa Travaglio, con inesorabile puntualità, anche le evidenze più oscene. 
Ma in effetti, quale miglior sede per dirimer democraticamente e pubblicamente la questione, che la messa in stato di accusa del Presidente della Repubblica? 
 
-------------------------------------------------------------- 
 
"Molto probabilmente la trattativa tra mafia e stato non c'e' stata"..erano d'accordo fin dall'inizio. 
 
 
 
26.10.13 
 
 
il Reddito di cittadinanza è Bene comune 
 
 
Quando "ce lo chiede l'Europa" di toglierci dei soldi, tocca farlo, immediatamente, quando chiede di darceli ( v. reddito minimo), nun se pò fa'! 
------------------------------------------------------------------------------------ 
 
Non sia insolente oltre che insipiente. 
Chi ha accumulato ricchezza non la gira a nessuno ( pagando le tasse per il reddito di cittadinanza, ad es , ndr), la gira, in parte progressivamente e proporzionalmente crescente, a tutti, alla società nel suo insieme, 
versa il 'dovuto' alla ricchezza collettiva, concorre al bene comune e al benessere collettivo. 
Altrimenti provi quello stesso bene stante a continuare a far denaro facendo a meno di strade, trasporti, servizi ferroviari e aerei, leggi, amministrazioni e servizi pubblici, forze di polizia e di sicurezza, protezione civile, comunicazioni e stampa, telefonia e internet, infrastrutture logistiche etc etc...provi a costruirsi ricchezza al di fuori della società, della collettività, nel suo deserto privato. 
E allora non dovrà nulla al suo prossimo e all'albergo comune in cui occupa la suite. 
Altrimenti paghi ..e ringrazi. 
-------------------------------------------------------------------- 
 
elementare Watson! 
e Le ho già risposto se non fosse sordo e tardo e non facesse il tordo 
perché sono Io "inteso come collettività" che gli faccio guadagnare il 100% 
e riguardo la differentiatio non petita tra ricchezza e corruzione, non vedo perché, per parte mia, non debba ritenere indistintamente ogni sordido, avido e ingordo, e servitù pezzente al seguito vieppiù,  
che giudica parassita ozioso chi campa del suo e non affama né diffama gli altri, 
'meritevole' di galera 
 
si chiama equità redistributiva 
 
................. 
ma magari se "a farsi il mazzo" ci si ritrova solo una tal testa di raponzolo, meglio "non fare una fava" 
 
 
27.10.13 
domanda situazionista 
 
Mi chiedo. 
Ma in che situazione versa un paese in cui ogni vicenda della classe politica dipendente genera soltanto una fiumana di scherzi, frizzi, sfizi, lazzi, sghignazzi, battuttazze,  
sollazzi, pozzimorìammazzato, screzi, scazzi, bubbù e vaffankul da parte del popolo sovrano? 
 
 
 
29.10.13 
 
...e ancora slitta 
 
Dove stanno i post-cottimisti del PD che si prodigavano in sfottò e spocchia, e davano degli ebeti, gomblottisti, demagoghi vilipenduli a chi avanzava qualche timore, inquietudine, sospetto sulla volontà del PD e dei più alti vertici..si fa per dire, istituzionali, di procedere inderogabilmente e ..."immediatamente" alla proclamazione della indegnità dell'ognor Cavalier a rivestire la carica senatoria? 
Slitta la presa d'atto? 
Slitta? ... eh sì..slitta! 
 
 
******************************************************************************************************